Italiano

Corsetti – introduzione (italiano)

Cos’è un corsetto e a cosa serve?

I corsetti sono indumenti costruiti principalmente per definire il punto vita e/o supportare il seno nel caso degli overbust, mentre un underbust finisce sul torace, senza coprire o supportare il seno. I corsetti underbust sono anche comunemente conosciuti in Italia come stringivita. 
Ovviamente si può indossare un corsetto anche senza necessariamente ridurre il punto vita.
Qualunque sia il motivo per cui si indossa il corsetto, bisognerà scegliere la taglia accuratamente in base alle proprie misure, solo così il corsetto calzerà bene e non causerà alcun problema.
Un corsetto su misura rimarrà sempre la soluzione migliore, ma ci sono tante opzioni online in taglie “standard” che potrebbero andare bene, a patto che si scelga il giusto modello.

Taglie

Bisognerà prendere qualche misura, dato che i corsetti non seguono la stessa tabella di taglie degli altri indumenti e nemmeno i generici S, M, L (…).
Il sistema di taglie è specifico per questo tipo di indumento ed è basato sulla misura del corsetto all’altezza del punto vita (che corrisponde anche al punto più stretto).
Le taglie sono espresse in pollici (inches; 2,54cm), in numeri pari e con un incremento di due pollici per ogni taglia (18″, 20″, 22″, 24″…).
Generalmente si tende a scegliere una taglia che sia tra 2 e 5 pollici (5,08 e 12,7cm) più piccola della misura della proprio punto vita, ma bisogna assicurarsi di avere abbastanza spazio nel resto del corsetto per accomodare costole e fianchi (e seno nel caso degli overbust).
Il giusto corsetto applicherà pressione soltanto in vita, nel punto più morbido del torso, non comprimerà altro.

Le tipiche misure che possiamo trovare nelle size charts dei rivenditori online sono le seguenti:

underbust – sottoseno/torace (più o meno corrispondente alla banda del reggiseno)
waist – vita
hips – fianchi (in media all’altezza dell’anca)
lenght – lunghezza

Più misure sono presenti, più sarà facile farsi un’idea di come vestirà il corsetto.

Come scegliere il giusto corsetto?

Per cominciare possiamo decidere se e quanto vogliamo ridurre la circonferenza del punto vita, ma attenzione a non esagerare. Con quella taglia in mente si andrà a curiosare tra vari modelli alla ricerca di qualcosa che abbia sì la taglia desiderata in vita, ma anche e soprattutto che sia più vicino possibile alle nostre misure di torace e fianchi.

Alcuni venditori non riportano tabelle complete con i dettagli per ogni singola taglia, ma indicano “rib spring” e “hip spring” quindi bisogna fare un veloce calcolo per capire che misure avrà il corsetto in una data taglia.
Rib spring è la differenza tra la misura del torace e la vita; hip spring è la differenza tra la misura dei fianchi e la vita.

Un veloce esempio per spiegare il meccanismo:

Ipotizziamo che le mie misure (tutte convertite in pollici) siano:
torace 31″
vita 29″
fianchi 36″
e che io abbia deciso per un corsetto taglia 26″ che ridurrebbe la mia vita di 3 pollici quando completamente chiuso.

Dovrò cercare un modello che nella taglia 26″ abbia le misure del torace e dei fianchi più vicine possibile rispettivamente ai miei 31 e 36 pollici di circonferenza.

Se il venditore riporta soltanto le diciture rib spring e hip spring ecco il calcolo da fare:

underbust (torace) – waist (vita) = rib spring
31 – 26 = 5″

hips (fianchi) – waist (vita) = hip spring
36 – 26 = 10”

Ho quindi bisogno di un modello che riporti +5″ rib spring e +10″ hip spring. Questo significa che in una taglia 26″ sarò in grado di chiudere completamente il corsetto, perché l’indumento ha le misure giuste per accomodare tutte le mie curve. Chiudere del tutto il corsetto può richiedere tempo, e comunque non è strettamente necessario.

Come dovrebbe essere il retro del corsetto?

I pannelli sul retro del corsetto dovrebbero sempre essere dritti e paralleli tra loro, e se il corsetto ha la giusta forma per il proprio corpo, lo saranno facilmente.
Se le file di occhielli dove passano i lacci hanno una forma simile a ( ) potrebbe significare che il punto vita non è in grado di sopportare la pressione da quel particolare corsetto, probabilmente perché la taglia scelta è troppo piccola.
Similarmente al problema precedente, se l’allacciatura ha una forma simile a ) ( e non c’è la possibilità di stringere il corsetto su torace e fianchi per renderla parallela, bisognerà scegliere un diverso modello che sia più grande su torace e fianchi.

Come accennato sopra, chiudere del tutto il corsetto facendo combaciare i pannelli sul retro non è necessario. Per avere il classico effetto con i lacci incrociati in vista, bisogna seguire le stesse linee guida riportate nel post, ma acquistare lo stesso modello nella taglia immediatamente più piccola. In questo modo si otterrà un corsetto che veste perfettamente in tutti i punti, ma che rimarrà aperto sul retro mostrando l’incrocio dei lacci, pur rimanendo uniformemente parallelo.
Sconsiglio di scalare più di una taglia in questo modo, perché un corsetto troppo piccolo sarà potenzialmente scomodo, deformato e soprattutto pericoloso. Un corsetto sbagliato applicherà pressione in punti dove non dovrebbe.

Voglio ridurre ulteriormente il punto vita, posso acquistare lo stesso corsetto in una taglia più piccola?

No. Come spiegato nel paragrafo precedente, lo stesso modello di corsetto in una taglia più piccola calzerà più o meno allo stesso modo, con l’unica differenza che non sarà possibile chiudere completamente i pannelli sul retro. Questo non ridurrà ulteriormente il punto vita.
Per scalare di una taglia in vita, bisogna tenere presente che si avrà ancora bisogno dello stesso spazio per torace e fianchi; consiglio quindi di cercare un modello diverso.

Come si indossa il corsetto?

Ho caricato un video su come indossare un corsetto sul mio canale YouTube. Le note a video sono in inglese ma basta attivare i sottotitoli per avere la traduzione in italiano.

 

C’è ancora molto da dire sui corsetti, ma spero che questa veloce introduzione sia stata utile. Per ulteriori informazioni in italiano consiglio di consultare regolarmente questa sezione del sito. Il resto dei post potrebbe essere attualmente disponibile solo in lingua inglese, ma vi incoraggio a dare un’occhiata per altri consigli e recensioni.